IL MIO ARTICOLO PIU' BELLO! Facciamo crollare un pò di MITI sulla NUTRIZIONE


E' obiettivamente difficile essere sempre informati su tutto e soprattutto è difficile saper analizzare e selezionare tutti i consigli che si leggono in giro...
Un sacco gente è purtroppo male informata soprattutto a causa di tanta mala-pubblicità, ma soprattutto a causa dei condizionamenti derivanti da varie "leggende metropolitane" che non si riescono a cancellare (per non parlare dei "colleghi" e dei dietologi...per così dire...poco aggiornati...che le incoraggiano).

Ve ne elenco alcuni di MITI DELLA NUTRIZIONE CORRETTA sperando di essere chiaro una volta per tutte...e di meritare la vostra fiducia...

1. E' opportuno ridurre l'apporto di grassi per perdere peso 
Si può pensare che questa affermazione abbia senso logico: ma non dimentichiamoci che il grasso ha una funzione molto importante all'interno del nostro metabolismo energetico, protegge il sistema nervoso, regola la sensazione di sazietà e "pienezza", e, se "scelto bene", regola i meccanismi del colesterolo e della "pulizia" del sistema cardiovascolare. Quindi, invece di lottare per una dieta priva di grassi, cercate di mangiare sempre in modo equilibrato, scegliendo grassi insaturi come le noci ed i gherigli, l'avocado, l'olio d'oliva e pesce.


2. Mangiare "multi-cereali" significa "mangiar sano"
E' abbastanza noto che quelli  integrali siano la fonte di carboidrati migliore per la nostra dieta perché ci forniscono della quantità essenziale di fibre alimentari, perchè sono meno raffinati ed hanno un indice glicemico più basso. I cereali integrali si trovano "nei piani più bassi" della piramide alimentare...
Anzi, ne approfitto per per aprire e chiudere velocemente una parentesi: su internet (e vi invito a cercare se non vi fidate...) troverete tante immagini che rappresentano la piramide alimentare secondo la dieta mediterranea. La gran parte di queste mostrano che alla base ci siano "carboidrati generici" come la pasta, il pane, il riso, ecc.



GIUSTO PER FARVI 3 ESEMPI...

Queste tre rappresentazioni NON SONO CORRETTE!!! e vi invito a non considerarle...

Questa è la VERA PIRAMIDE ALIMENTARE MEDITERRANEA



Tornando al discorso sui cereali integrali, purtroppo è la cattiva pubblicità a crearci confusione. Quello che vi invito a fare al supermercato, è di cercare i prodotti che riportano la scritta "grano intero" o "grano integrale al 100%" sul pacchetto. Altrimenti, il prodotto potrebbe non essere fatto dall'intero "kernel" (chicco) e potrebbe pertanto essere fatto di farina elaborata o raffinata.


3. Il succo di frutta è una valida alternativa all'acqua
I frutti (e la verdura), se sono freschi e di origine biologica (e non reduci da ore di frigo...) sono una fonte di vitamine e minerali, fibre e in generale, apportano un basso contenuto di calorie.
Ma i succhi di frutta, anche se contengono alcune vitamine e minerali, spesso contengono una più alta quantità di zucchero che di fibre. Eventualmente, vi consiglio di diluire il succo con dell'acqua...ma non sostituite mai l'acqua (bevetene almeno 2 litri al giorno) col succo di frutta.


4. La carne rossa fa male
Anche se io non consiglio di mangiare carne rossa tutti i giorni, la carne rossa è importante soprattutto per gli atleti in quanto è piena di ferro, zinco e vitamine del gruppo B (oltre ad essere un'ottima fonte di proteine). Ovviamente è opportuno scegliere tagli magri di manzo come il controfiletto.


5. Mangiar meno ti aiuta a perdere peso
Quando sento che ci sono persone che per perdere peso mangiano 1200/1300 calorie al giorno...e c'è chi è arrivato a mangiarne meno di 1000...la mia prima reazione istintiva è quella di arrabbiarmi. Sono sincero... Oggigiorno si dovrebbe tutti essere consapevoli ed informati...è vero!
Purtroppo il problema nasce proprio, anche in questo caso, dalla cattiva informazione che fanno certe riviste femminili e, non voglio essere ipocrita e soprassedere,...anche molti professionisti, che siano personal trainer o più quotati nutrizionisti.
Ora:

  • è vero che bisogna controllare la quantità di cibo che "ingurgita" al giorno...
  • è vero che bisognerebbe contare le calorie giornaliere, o per lo meno essere consapevoli di quante si introducono e quante si consumano...
  • è vero che l'eccesso fa male...sempre...
ma è anche vero che:

  • il corpo non è un forno che deve produrre calore, per cui le calorie "contano" relativamente...
  • è essenziale "dirottare" il corpo e la mente verso un concetto di consumo...
  • serve far attività fisica per consumare ciò che si mangia e più energia hai in corpo più attività fisica sei in grado di fare
  • il corpo è una macchina chimica, per cui, nell'ottica di una dieta giornaliera equilibrata (che sia per il dimagrimento o per il mantenimento del peso corporea) è più importante "l'incastro" tra i cibi 
Oggi nell'ambito della compilazione di consigli nutrizionali e di diete PERSONALIZZATE, dovrebbero essere considerati i fattori quali la nutrigenomica (DNA), i ritmi biologici (cronodieta), l'indice glicemico, il complesso rapporto tra cibi acidi ed alcalinizzanti (o basici),...


Ancora una cosa...che ritengo forse la più importante: esiste un conteggio calorico giornaliero che è personale e varia in base al sesso, al clima, lo stress e soprattutto in base alla massa cellulare magra (massa muscolare).
Questo valore calorico, il METABOLISMO BASALE, è un valore che non deve mai essere sottostimato nella conta delle calorie di una dieta.
Per esperienza personale, raramente mi è capitato di incontrare persone con un metabolismo basale inferiore alle 1400 calorie. Il valore, tra l'altro, non comprende il consumo energetico giornaliero legato all'attività fisica, allo stress ed anche le calorie che si consumano per digerire ed assimilare il cibo introdotto...
Quindi, mi domando su quale base scientifica, tutt'oggi vengono proposte diete da 1200 calorie!!!!
Mangiare al di sotto del proprio metabolismo basale (o comunque con un deficit calorico eccessivo) NON FA ASSOLUTAMENTE DIMAGRIRE...ANZI...diminuendo, causa il catabolismo, la massa cellulare magra, provoca l'effetto contrario...cioè FA (per assurdo) INGRASSARE, ANCHE SE SI DIMINUISCE EFFETTIVAMENTE DI PESO.
Si perdono acqua e muscoli...SOLO acqua e muscoli!!!!
Viene rallentato il metabolismo energetico giornaliero ed abbassato quello basale, si ha meno energia e resistenza a qualsiasi sforzo, aumenta la produzione di cortisolo e l'intolleranza allo stress.
Inoltre, mangiando poco durante la giornata, c'è pure il rischio di mangiare troppo alla sera, sbilanciando l'introduzione calorica e senza permettere poi al corpo di consumare (a meno che non si faccia un lavoro notturno...).

Per chi fosse interessato, io misuro sempre il metabolismo energetico basale tramite il TEST DI BIOIMPEDENZIOMETRIA (Akern), che è un test medico estremamente preciso e molto attendibile.
Oltre a stimare la massa grassa e magra, misura l'acqua totale e la sua distribuzione intra ed extracellulare, i vari parametri qualitativi sull'attuale abitudine alimentare del cliente per capire da subito i "difetti"  e soprattutto compara tutti i valori per potermi indirizzare verso indicazioni meno generiche.





6. Le proteine sono tutto ciò che serve per facilitare il recupero post-allenamento
Le proteine ​​sono al 100% necessarie nel post-allenamento, ma è anche importante assumere una fonte di carboidrati. Proteine e carboidrati lavorano assieme per sostenere la formazione dei muscoli e ricostituire le riserve di energia. Senza l'assunzione di carboidrati dopo l'allenamento, il corpo non riesce a stimolare la produzione di insulina, che sostiene le proteine ​​di auto nei muscoli.


7. Mangiare cibi senza glutine fa bene a tutti
Nessuna ricerca supporta una dieta priva di glutine per la perdita di peso.
Si dovrebbe eliminare il glutine solo sotto raccomandazione medica in seguito ad una diagnosi di celiachia o intolleranza al glutine.
Mangiare alimenti senza glutine NON FA PERDERE PESO; posto che, ripeto, la discriminante è data dalla presenza di una malattia conclamata, spesso la qualità dei prodotti senza glutine (in particolare la pasta ed il pane) non è migliore di altri prodotti trasformati e confezionati.
In generale, vi consiglio di non esagerare col pane e la pasta, o per lo meno rivolgetevi ad un fornaio di fiducia ed acquistate prodotti di qualità...e poi limitate lo zucchero e carboidrati raffinati.


8. Mangiare a tarda notte fa ingrassare
Eccoci giunti all'ultimo punto, per lo meno per oggi!
Generalmente capita che alla sera si arrivi a casa stanchi e con un forte desiderio di cibo non solo per fame ma anche come compensazione nervosa (non a caso si ricercano preferibilmente carboidrati "dolci" ed il cioccolato...). Poi capita che si mangi "parcheggiati" sul divano di fronte alla tv, rilassandosi con un film...e senza pensare a quanto si sta ingurgitando. E si va a dormire...
Chiaro, se facciamo così ogni giorno, è ovvio che ingrassiamo... Quale novità?!?!'

Ma un piccolo spuntino notturno può anche essere utile soprattutto per gli atleti (o chi si allena in palestra per la massa...) se si è a tre o quattro ore da cena.
Uno spuntino può contribuire a stabilizzare gli zuccheri nel sangue, ad aiutare il recupero muscolare e per completare il vostro apporto calorico giornaliero.
NON E' UN PROBLEMA SE MANGIATE DI NOTTE O DOPO CENA...MA VALUTATE BENE COSA STATE MANGIANDO... Insomma, imparate a scegliere, senza generalizzare.



Nessun commento:

Posta un commento

"Un viaggio di mille miglia comincia sempre con un primo passo" - Lao Tzu -

NOVITA'

Se volete approfondire tutti gli argomenti sull'utilizzo pù efficace ed efficiente degli integratori, date un'occhiata al mio NUOVO BLOG: integratoriefficienti.blogspot.it