Gestire il MAL DI SCHIENA in PALESTRA

Il mal di schiena è, in generale, una delle principali cause di disabilità e colpisce sia le persone più anziane che i giovani.
E una delle cause più comuni di mal di schiena è l'ernia del disco.

I dischi intervertebrali sono come piccoli cuscini che riducono lo stress tra le ossa della colonna vertebrale;
sono capaci di sopportare gli sforzi di compressione a cui è costantemente soggetta la colonna vertebrale, grazie alla pressione idrostatica che si produce al suo interno. Il nucleo si sposta durante i movimenti della colonna vertebrale e in tal modo rende possibile una certa inclinazione dei piani vertebrali che vengono tra loro in contatto.
Ognuno è riempito con una sostanza gelatinosa e collegata alle vertebre.
Consente un movimento limitato tra le vertebre, a flessione e ad estensione nei piani coronale e sagittale e una relativa torsione.



I dischi lombari sono quelli più sollecitati, a causa del maggior peso sopportato, e dunque soffrono maggiormente di fenomeni di degenerazione, con perdita di acqua nel nucleo e conseguente riduzione della capacità portante del disco. La causa primaria dei dolori di origine discale è infatti legata essenzialmente ai microtraumi ed ai fenomeni degenerativi che avvengono nei dischi intervertebrali per usura e invecchiamento.

Le rotazioni del della colonna possono sollecitare gli strati protettivi del disco e causare danni; la debolezza dei muscoli addominali e la postura scorretta quando si è seduti o in piedi possono aggravare il problema.



Gli atleti che eseguono squat o stacchi "in modo improprio" sono particolarmente soggetti ad ernia discale lombare.

L'ernia o prolasso discale consiste nella rottura del disco che, aprendosi, causa la fuoriuscita di liquido cerebrospinale che va a comprimere i nervi della colonna vertebrale circostanti.



I sintomi di un'ernia del disco

Un’ernia del disco può causare dolore lieve o intenso. Spasmi muscolari, crampi, debolezza, formicolio o dolore che si diffonde ad altre parti del corpo, sono anche sintomi di un’ernia del disco.
Il dolore è il principale sintomo associato a un’ernia. Tuttavia, esistono ernie del disco che non presentano sintomi dolorosi o fastidiosi, vale a dire, in linguaggio tecnico-medico, che sono "asintomatiche".
In realtà, secondo studi, ogni quattro persone che si sottopongono a Risonanza Magnetica, ad almeno una è normale riscontrare piccole ernie, senza che queste persone sospettassero di averne.
L'area del corpo in cui si manifesta il dolore solitamente è segno della regione della colonna in cui si potrebbe avere l'ernia. Se il dolore si diffonde alle gambe, l'ernia si trova probabilmente nella parte bassa della schiena (zona lombare). Se provi fastidio in mezzo alla schiena, è probabile che sia un’ernia dorsale. Se il dolore scende dal collo verso le braccia, potrebbe essere un’ernia cervicale, cioè ubicata nella zona del collo.



I Sintomi dell’ernia del disco CERVICALE

Un’ernia del disco o rigonfiamento nel collo (colonna cervicale) potrebbe portare ai seguenti sintomi:
  • Dolore al collo
  • Rigidità muscolare o crampi nel collo
  • Dolore che si estende fino al braccio, che è conosciuto con il nome medico di dolore irradiato o radicolopatia cervicale.
  • Formicolio al braccio o alla mano
  • Debolezza del braccio o della mano



I Sintomi dell’ernia del disco LOMBARE

Un’ernia del disco nella parte bassa della schiena (colonna lombare) potrebbe portare ai seguenti sintomi:
  • Dolore nella parte bassa della schiena (Lombalgia)
  • Rigidità muscolare o crampi nella parte bassa della schiena
  • Dolore che si diffonde fino alla gamba, conosciuto anche come dolore irradiato, radicolopatia lombare o sciatica
  • Formicolio alla gamba, al piede o ai piedi
  • Debolezza alla gamba, al piede o ai piedi
  • Incontinenza (si verifica raramente, ma se succede meglio andare subito dal medico).











Irradiazione del dolore causato da un’ernia del disco

Il dolore che si irradia è quel dolore che si sente in una parte del corpo diversa dalla schiena ma che è causato da un problema in un disco intervertebrale.
Per esempio, se hai un disco gonfio o erniato nella zona lombare, potresti sentire un dolore che si irradia nella gamba. In questi casi si parla di una radicolopatia o sciatica, un dolore che si estende dalle natiche alla gamba e, talvolta, nel piede.
Se hai un’ernia del disco nel collo (colonna cervicale) potresti sentire dolore che si irradia nel braccio o nella mano. Anche in questo caso parliamo di una radicolopatia.


Sintomi dell’Ernia del disco. Quando bisogna cercare AIUTO MEDICO?


Il dolore provocato ti può impedire di sviluppare le normali attività quotidiane. È possibile, ad esempio, avere difficoltà a camminare, sedersi o anche dormire comodamente.
Se i sintomi sono lievi e non regrediscono in circa due settimane, si dovrebbe consultare un medico. Se il dolore arriva all'improvviso dopo aver sollevato un peso o se è intenso chiama il medico affinchè ti faccia una diagnosi per il tuo caso.
Raramente, l'ernia può provocare incontinenza o la perdita di controllo dell'intestino. 
In questo caso si dovrebbe consultare immediatamente un medico.




NEI PROSSIMI POST VI DARO' ALCUNI CONSIGLI PRATICI ,
CITANDOVI ALCUNI ESERCIZI CHE POTETE PROVARE
IN PALESTRA, SEMPRE ACCOMPAGNATI DA UN PERSONAL TRAINER QUALIFICATO
E SU SUPERVISIONE MEDICA.


Bibliografia 

M. Campanacci, Clinica ortopedica, Pàtron Editore
Wikipedia

Nessun commento:

Posta un commento

"Un viaggio di mille miglia comincia sempre con un primo passo" - Lao Tzu -

NOVITA'

Se volete approfondire tutti gli argomenti sull'utilizzo pù efficace ed efficiente degli integratori, date un'occhiata al mio NUOVO BLOG: integratoriefficienti.blogspot.it