I vari EFFETTI dei diversi tipi di ALLENAMENTO

È noto che gli effetti dell'allenamento sulla struttura della fibra, muscolare e sul metabolismo sono strettamente dipendenti dal tipo di allenamento. 

Analogamente il tipo di allenamento (resistenza, sprint o fondo) influenzerà specificamente il sistema cardiovascolare, il VO2max o il contenuto lipoproteico ematico.
Generalmente i cambiamenti positivi della capacità di lavoro anaerobico, delle funzioni cardiovascolari e del contenuto lipoproteico ematico vengono indotti dagli esercizi mirati ad un miglioramento della resistenza.
Solo le forme più dinamiche di esercizi per la resistenza (allenamenti con pesi) che prevedono da poca a moderata resistenza e brevi intervalli di riposo tra molte ripetizioni possono aumentare la sensibilità all'insulina, il contenuto lipoproteico, la pressione sanguigna e il colesterolo HDL. La diminuzione di colesterolo LDL e l'aumento dei livelli di colesterolo HDL è anche conseguenza di allenamenti con esercizi isocinetici.

L'esercizio di resistenza viene considerato come il più importante e unanimemente raccomandato per una migliore salute. 
Gli esercizi di ginnastica sono considerati indispensabili per l'effetto meccanico antisclerotizzante. È possibile immaginare che alla base dell'azione di supporto e stimolazione dell’attività muscolare sulla funzione cellulare e le attività mentali esista una correlazione con i carichi propriocettivi dai muscoli che si contraggono alla formazione reticolare del tronco cerebrale (effetto risveglio). L'effetto risveglio dell'esercizio dipende dalla forza delle contrazioni muscolari ed è maggiore negli esercizi ginnici che in quelli di resistenza. Un'influenza notevole ma a breve termine si ottiene con sprint ed esercizi con pesi.

Un allenamento aerobico porta ad una diminuzione dell'ansia e di vari indici di stress psicologico.

L'allenamento aerobico-anacrobico, inoltre, porta ad una diminuzione degli stati depressivi.


Gli esercizi di forza e di ginnastica aiutano ad evitare la debolezza muscolare (e di conseguenza delle articolazioni) nei soggetti anziani. In queste persone una buona efficacia muscolare consente indipendenza nelle attività di tutti i giorni e migliore qualità di vita.

La danza aerobica o le ginnastiche aerobiche ritmiche (i classici corsi di aerobica di gruppo) cercano di combinare gli effetti positivi degli esercizi di resistenza e della ginnastica.
Sicuramente l'aumento del VO2max  e dei livelli di colesterolo HDL sono prove del miglioramento della capacità di lavoro aerobico assieme all'effetto metabolico antisclerotizzante.
L'associazione di questi cambiamenti dimostra i benefici di queste forme d'allenamento.

L'effetto positivo dell'attività fisica sulla salute è correlato:
  1. all'eliminazione delle conseguenze negative dell'ipocinesia, 
  2. ai cambiamenti preventivi che riducono il rischio di patologie e
  3. ai risultati degli esercizi di allenamento essenziali sia per aumentare la capacità fisica di lavoro sia i meccanismi di adattamento.

I tre concetti che spiegano l'azione positiva dell'attività fisica sulla salute non sono alterativi. Piuttosto essi si correlano all'intensità dell'esercizio.
Non occorre fare molto per eliminare le conseguenze dell'ipocinesia.
Più esercizi prevengono e quindi riducono i rischi di futuri problemi.
Tuttavia occorre un allenamento serio per migliorare l'adattabilità dell'organismo e quindi promuovere l'efficacia dei sistemi di adattamento generale.


Nessun commento:

Posta un commento

"Un viaggio di mille miglia comincia sempre con un primo passo" - Lao Tzu -

NOVITA'

Se volete approfondire tutti gli argomenti sull'utilizzo pù efficace ed efficiente degli integratori, date un'occhiata al mio NUOVO BLOG: integratoriefficienti.blogspot.it