MOTIVAZIONALE: "Una scrollata...e via"

Voglio condividere un racconto che consiglio di leggere fino in fondo:

L'ASINO ED IL POZZO


C'era una volta un asino di un contadino.
Un giorno l'asino cadde in un pozzo.
 Non si era fatto male,
ma non poteva più uscire.

Il povero animale continuò a ragliare sonoramente per ore.
Il contadino era straziato dai lamenti dell'asino,
voleva salvarlo
e cercò in tutti i modi di tirarlo fuori.

Ma dopo inutili tentativi,
si rassegnò e prese una decisione crudele.

Poiché l'asino era ormai molto vecchio
e non serviva più a nulla
e poiché il pozzo era ormai secco
e in qualche modo bisognava chiuderlo

decise perciò di lasciare l'asino sottoterra
e di chiudere in qualche modo il pozzo ormai privo di acqua.
Chiese così aiuto agli altri contadini del villaggio
per ricoprire di terra il pozzo.

Il povero asino imprigionato,
 al rumore delle palate e alle zolle di terra che gli piovevano dal cielo,
capì le intenzioni degli esseri umani
e scoppiò in un pianto irrefrenabile.

Poi, con gran sorpresa di tutti,
dopo un certo numero di palate di terra,
l'asino smise di piangere.

Passò del tempo,
le zolle di terra venivano buttate velocemente
ma nessuno aveva il coraggio di guardare nel pozzo
che si stava riempiendo interamente.

Finalmente il contadino ebbe il coraggio di guardare in fondo al pozzo
e rimase sorpreso per quello che vide.

L'asino si scrollava dalla groppa ogni palata di terra che gli buttavano addosso.
Man mano che i contadini gettavano le zolle,
saliva sempre di più avvicinandosi al bordo del pozzo.

Zolla dopo zolla,
gradino dopo gradino
l'asino riuscì ad uscire dal pozzo con un balzo
e cominciò a trottare felice.

Con le pale in mano i contadini rimasero a guardare lo spettacolo
ed erano talmente allibiti e felici
che non furono capaci di dire nulla.

Quando la vita ci affonda in pozzi neri e profondi, il segreto per uscire più forti dal pozzo è scuoterci la terra di dosso e fare un passo verso l'alto. 
Ognuno dei nostri problemi si trasformerà in un gradino che ci condurrà verso l’uscita. 
Anche nei momenti più duri e tristi possiamo risollevarci lasciando alle nostre spalle i problemi più grandi, anche se nessuno ci da una mano per aiutarci.
La vita andrà a buttarti addosso molta terra, ogni tipo di terra. Principalmente se sarai dentro un pozzo. 
Il segreto per uscire dal pozzo consiste semplicemente nello scuotersi di dosso la terra che si riceve e nel salirci sopra. 
Quindi, accetta la terra che ti tirano addosso, poiché essa può costituire la soluzione e non il problema.

Unica condizione: non darsi mai per vinti...



1 commento:

  1. Ciao Riccardo e complimenti. Bella storia quella che hai raccontato, ci sprona a dare sempre il massimo anche nelle situazioni più difficili. Io per rendere il compito un po più semplice mi sto allenando a sorridere sempre.

    RispondiElimina

"Un viaggio di mille miglia comincia sempre con un primo passo" - Lao Tzu -

NOVITA'

Se volete approfondire tutti gli argomenti sull'utilizzo pù efficace ed efficiente degli integratori, date un'occhiata al mio NUOVO BLOG: integratoriefficienti.blogspot.it