CONVEGNO S.I.M.N.E. a Livorno

FIBROMIALGIA ED ATTIVITA' FISICA: UN LEGAME IMPRESCINDIBILE

La Sindrome Fibromialgica è una patologia diffusa e fortemente invalidante, caratterizzata da dolore muscolo-scheletrico, rigidità muscolare e multipli "tender points". A questi sintomi riguardanti le strutture muscolari e connettivali si associano una pessima gestione dello stress, la percezione di una stanchezza cronica, una rallentata capacità di recupero nonché una scarsa resistenza agli sforzi.
Causa astenia, sensazione cronica di fatica, debolezza, disturbi del sonno, e sonno poco ristoratore: sensazioni che concorrono alla pervadente stanchezza.

Il decorso della patologia è spesso associato a disabilità, con un impatto non indifferente sulla qualità di vita della persona affetta da questa sindrome
E’ stimano che In Italia circa 2 milioni di Italiani soffrano di Fibromialgia: le più colpite sono le donne con un'età media di insorgenza tra i 30 e i 55 anni.

Cosa fondamentale nel trattamento della Fibromiaglia è istruire il paziente a seguire uno stile di vita corretto che preveda la correzione degli eventuali disturbi del sonno, seguire una sana e corretta alimentazione, il praticare un'attività fisica costante ed, eventualmente, intraprendere, laddove necessario, percorsi psicoterapeutici.

Pertanto il trattamento è multispecialistico, e la strategia terapeutica dovrebbe coinvolgere, oltre al reumatologo, psicologi, psichiatri, fisioterapisti, nutrizionisti, e personal trainer.

Sempre più spesso, soggetti affetti da Fibromialgia si rivolgono a strutture come palestre e piscine con l'intenzione di intraprendere un programma di esercizio fisico che li aiuti ad alleviare la sintomatologia specifica della patologia.
Numerose evidenze cliniche hanno documentato che i pazienti fibromialgici sono fisicamente decondizionati.

L`attività fisica ha un ruolo molto più qualificante che va oltre il semplice obiettivo “culturistico” che è solito prefiggersi chi si avvicina ad attività sportive. Posto che non muoversi peggiora il quadro clinico, primario è far uscire pian piano la persona sofferente dal circolo vizioso in cui muoversi fa crescere stanchezza e dolore.

A tal fine, sappiamo realmente qual è il percorso più giusto da seguire? Qual'è la tipologia di esercizio più efficace? Quali intensità sono meglio tollerate?
Si tratta di affrontare con consapevolezza un percorso lineare...senza disperdersi in tentativi di gestione temporanea del dolore.

Si tratta di RIMETTERSI IN FORMA!




INFO E PRENOTAZIONI SU
www.simne.it

Nessun commento:

Posta un commento

"Un viaggio di mille miglia comincia sempre con un primo passo" - Lao Tzu -

NOVITA'

Se volete approfondire tutti gli argomenti sull'utilizzo pù efficace ed efficiente degli integratori, date un'occhiata al mio NUOVO BLOG: integratoriefficienti.blogspot.it